News

Uno, due, tre….e il quarto non c’è!

02 Ottobre 2017

Ogni giorno che passo con i miei figli mi rendo conto di quanto basti poco per perdere "il giro".

Quest'estate ho trascorso 3 giorni a Milano da sola, (oggettivamente nelle prime 2 ore il silenzio che regnava in casa era irreale), per poi raggiungerli in montagna, ignara che nel frattempo fosse avvenuta la trasformazione!

Viola, di 8 anni, riconosciuta come bimba tra le più diligenti della classe, mi assicurava di aver fatto i compiti perchè "aveva letto il titolo delle pagine"; era poi alla ricerca di un qualcosa di fantastico per inventare il suo primo racconto assegnatole dalla maestra che poi, giustamente, ha chiamato "il cane che mangia il topo e poi vomita".

Aidan, di 6 anni, che speravo si fosse alzato almeno di mezzo millimetro, era rimasto invece bassetto come quando l'avevo lasciato, (per lui non c'è speranza!), ma aveva l'espressione di un dodicenne.

La cucciola, Giulia, di quasi 3 anni, già su una buona strada in quanto scatenata terzogenita, era diventata a tutti gli effetti una teppista.

Mi ci è voluta circa una settimana e forse più per rimetterli in pista: compiti fatti, maggior disciplina...tanto che in alcuni momenti ho addirittura pensato che, in altre condizioni, mi sarebbe piaciuto pensare al 4' figlio.

Idea dolcissima, tenera....che è durata circa 40 secondi, il tempo di dividerli dall'ennesimo litigio e lancio della ciabatta!

Evviva le vacanze in famiglia!

 

 

Altre News

    non ci sono news correlate